Navigation Menu+

Yuri Zante

 Nato il:Yuri-Zante

 12 marzo 1977

 

Yuri era:

  • silenzioso
  • ascoltatore
  • educato
  • sognatore
  • generoso

 

Tutti ricordano che Yuri:

1- si rifugiava spesso nella lettura. Quei pochi libri presenti nell’istituto li aveva letti tutti. Leggeva di notte con una piccola pila portatile che aveva vinto in una pesca di beneficenza che l’ istituto a volte organizziva per raccogliere fondi. A volte prestava la sua pila ai ragazzi ed era sempre una lotta per farsela restituire.

2- spesso veniva ripreso per i suoi frequenti sogni ad occhi aperti. Non gli piaceva molto parlare tanto che un giorno ha smesso di farlo. Preferiva ascoltare …diceva che c’è più tempo quando si ascolta …

 

 

  • Yuri adorava Cristina Nappi perché:

Il rapporto che Yuri aveva con Cristina era particolare. La considerava la sua sorellina. Forse aveva anche una cotta per lei. Comunque si sentiva complice delle sue marachelle e qualche volta partecipava attivamente a quelli che lei chiamava scherzetti. Gli dava allegria
e lo faceva ridere quando giocavamo a fare le facce strane. Yuri avrebbe fatto qualsiasi cosa pur di farla contenta.

 

  • Yuri e Giuseppe Appio…

Giuseppe era molto lunatico dovevo stare sempre attento a come dicevo certe cose e che parole usare. Una volta Yuri e Giuseppe hanno fatto a botte perché Yuri gli aveva detto che mangiava male e faceva rumore con la bocca ma non aveva intenzione di offenderlo. Giuseppe si è arrabbiò e gli tirò un cucchiaio … Se le sono date e sono stati puniti. Dopo siamo diventati grandi amici.  Lo consideravo leale e quando dovevo confidare un segreto sapevo da chi andare.

 

  • Yuri riteneva Gigino un buon amico perché:

Yuri era tra i piu vecchi della casa-famiglia e Gigino per me era quello da proteggere. Tutti eravamo attenti a quello che accadeva  a Gigino e quando lui era triste e piangeva Cristina e Yuri spesso andavano a consolarlo. Pensavamo che nessuno ci avrebbe mai separato.

 

  • Yuri, Suor Filippa e Marilina:

Una volta Suor Filippa lo accusò di aver mangiato della cioccolata che secondo lei aveva rubato dalla dispensa. Gli trovò una carta di
cioccolata vicino al letto e pensò fosse stato lui. Lo punì facendogli rassettare il refettorio tutto il giorno. Aveva capito che a far la spia era stato Colla perchè non gli aveva dato il libro che gli aveva chiesto. In effetti non gliel’aveva dato perchè doveva ancora finirlo e poi perchè
Colla non gli stava perticolarmente simpatico e soprattutto faceva sempre i dispetti a Cristina. Dopo la punizione tornò in camera per continuare a leggere il suo libro preferito e non lo trovò. Chiese a Marilina che era sempre molto disponibile, di aiutarlo a cercare il libro. Girarono per tutto l’istituto ma il libro non si trovo più. Marilina sapeva quanto Yuri tenesse a quel libro, perché era davvero l’unica a cui potevamo parlare come se fosse la nostra mamma. Aveva un profumo buonissimo di sapone e vaniglia e abbracciò Yuri forte forte quando realizzò che Yuri non avrebbe mai più trovato quel libro. Era Il giro del mondo in 80 giorni….

 

  • Yuri e le bambine della Banda:

Paola era una bambina strana aveva paura di molte cose, soprattutto del buio, era l’opposto di Cristina. Sembrava delicata come una porcellana rarissima, a Yuri piaceva molto prendersi cura di lei e prestarle la mia torcia portatile quando d’inverno diventava buio presto e i corridoi dell’istituto erano poco illuminati. Aveva sempre le codine e gli piacevano molto. Anche lei era silenziosa e riservata come lui e quelle volte che si trovavano da soli in giardino seduti sul prato o a raccogliere le foglie secche in autunno, partivano a raffica le storie più incredibili su a cosa assomigliava quella nuvola o che forma aveva quella foglia …. insomma il silenzio si animava …era bello passare del tempo con lei.

  1. Katia Celeste

    Mi ricordo che ero molto incuriosita da Yuri.
    Incappavo spesso in lui quando cercavamo libri nuovi nella libreria, ma quando succedeva ci guardavamo per poi ignorarci senza una parola.
    Curiosamente ho sempre sentito una grande intimita’, quando stavamo vicini a scartabellare i vecchi libri.
    Non gli avrei rivolto la parola per prima per nulla al mondo, ma la verita’ e’ che ero gelosa delle attenzioni che aveva per Cristina e non capivo cosa li legasse, erano molto differenti.
    Ancora mi ricordo quando ebbi l’infelice idea di farli trovare un foglio nel libro che stava leggendo, dove sopra c’era….

    • Giorgia Torres

      …una scritta chiara e precisa “ti vuoi mettere con me? Sì no barra con una croce”. Solo che dietro al foglio Katia aveva lasciato, sbadatamente, un disegnino di Giorgia con su scritto: “Giorgia la cretina”. Allora Yuri andò da Giorgia e le mostrò il disegnino, a lui serviva per capire se era stata Giorgia a scrivergli “ti vuoi mettere con me” e comunque, voleva sapere se Giorgia fosse davvero così cretina da firmarsi Giorgia la cretina. Katia seguì Yuri nella sua indagine…

      • Katia Celeste

        …e vide Giorgia che piangeva a dirotto e teneva il foglio per un lato, mentre Yuri si guardava intorno terrorizzato e tentava di tirar via il pezzo di carta prima che tutto diventasse di dominio pubblico.
        Al pensiero delle attenzioni che quella storia avrebbe convogliato su di lei, Katia decise che c’era un’unica soluzione: si diresse decisa in mezzo ai due, afferrò il foglietto e senza una parola lo appallottolò in bocca, lo masticò e lo deglutì, davanti ai due esterrefatti.

  2. Giuseppe Appio

    Qualche giorno dopo Yuri si confidò con Giuseppe nella speranza che riuscisse ad aiutarlo a capirci qualcosa.Giuseppe suggerì di parlarne con Carla, che era pur sempre una femmina e quindi forse poteva interpretare i comportamenti delle altre bambine. Carla ne parlò con Silvana, che lo raccontò a Caterina, che lo riferì a Paola…insomma dopo pochi giorni tutta la Banda sapeva cos’era successo!